“È motivo d’orgoglio aver lanciato il primo prodotto etico di Banca Fideuram. Si tratta di un'iniziativa che, da un lato, introduce Fideuram nel mondo degli investimenti sostenibili e, dall’altro, ci permette di rafforzare ulteriormente il già consolidato rapporto di collaborazione con l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla’’

Matteo Colafrancesco, Amministratore Delegato di Banca Fideuram

Il sodalizio tra AISM e la sua Fondazione con Banca Fideuram e San Paolo Invest nasce nel 2008 e si rafforza negli anni per garantire il progresso della ricerca scientifica sulla SM.
Anche la tua Azienda può fare la differenza!

Grandi Aziende

Perché diventare partner AISM?

Sostenere una causa importante, che ha un impatto sulla vita di milioni di persone nel mondo, non solo può veramente fare la differenza per un mondo libero dalla sclerosi multipla, ma rende anche la tua azienda un soggetto attivo agli occhi della comunità cui si rivolge.

Diventando partner dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla potrai seguire lo sviluppo del progetto sostenuto e i risultati ottenuti e, se vorrai, potrai valutare l’impatto del tuo sostegno e del progetto da te scelto sulla comunità di riferimento, per valutare i benefici economici e sociali prodotti dalla collaborazione.

Impegno, professionalità e trasparenza sono i punti di forza dell’Associazione: scegliendo AISM avrai la possibilità di costruire azioni “su misura”, in grado di rispondere alle specifiche esigenze di comunicazione e marketing della tua azienda. Potrai, inoltre, estendere la partnership ai tuoi dipendenti, clienti e fornitori, alimentando un circolo virtuoso di Corporate Social Responsibility, che trasmetta all’opinione pubblica la scelta fatta dalla tua azienda.

Leggi le nostre case history e scrivi a corporate@aism.it per confrontarti con il team dedicato ai rapporti con le aziende e individuare il progetto da finanziare, modalità e strumenti con cui comunicarlo efficacemente. Se sei una piccola azienda , scopri come puoi sostenerci.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone